Comunità Cattolica Shalom

shalom-decreto-2012

In occasione del trentesimo anniversario della nascita della Comunità Cattolica Shalom, il Pontificio Consiglio per i Laici, dopo il riconoscimento della medesima come associazione internazionale di fedeli e l’approvazione dei suoi statuti ad experimentum nel 2007, ha stabilito l’approvazione definitiva degli stessi con decreto datato 22 febbraio 2012.

La cerimonia di consegna del decreto, avvenuta presso la sede del Pontificio Consiglio per i Laici l’11 maggio 2012, è stata inserita nel contesto delle celebrazioni del trentesimo anniversario.

Nel 1980 il giovane fondatore Moysés de Azevedo, trovandosi alla Santa Messa che Giovanni Paolo II celebrò a Fortaleza, si sentì chiamato a offrire la vita al Signore per l’evangelizzazione dei giovani più lontani da Gesù Cristo e dalla Chiesa. Nel 1982 venne aperto il primo Centro di evangelizzazione “Shalom”, e con questo nasceva ufficialmente la Comunità.

“Nata ai piedi di Pietro”, come ama esprimersi Moysés, dopo trenta anni la Comunità si è ritrovata di nuovo “ai piedi” del Santo Padre, a Roma, per ricevere l’approvazione definitiva degli statuti da parte della Santa Sede.

“Una settimana storica per noi – ha affermato il fondatore – perché ci ha permesso di immergerci nella sorgente del nostro carisma. A partire da un’esperienza con Cristo nella forza del suo Spirito, siamo stati spinti, nei primi anni Ottanta, a metterci ai piedi di Pietro per offrire la nostra vita in favore della Chiesa e dell’umanità. Ora dopo 30 anni sono di nuovo qui nel cuore della Chiesa, con lo stesso desiderio di rinnovare quella prima offerta, non più da solo ma con tutto un popolo. E questo popolo insieme, davanti a Cristo, con la forza dello Spirito Santo, ancora una volta vuole offrirsi in favore della Chiesa e dell’umanità per diventare portatore della vera pace che è la persona di Gesù Cristo. Un evento storico perché, come allora nascemmo dall’abbraccio e dalla benedizione di Giovanni Paolo II, in quell’incontro a Fortaleza nel 1980, così oggi sentiamo ancora una volta l’abbraccio e la benedizione della Chiesa, in favore della missione che dobbiamo ancora compiere. Sono convinto che c’è una grazia speciale che tutti noi, nell’opera Shalom, riceviamo in questa approvazione definitiva dei nostri Statuti”.

Dopo la consegna del decreto, Sua Eminenza il Cardinale Ryłko ha presieduto l’Eucaristia nella basilica di San Giovanni in Laterano nella serata dello stesso giorno, mentre il Segretario del dicastero, Sua Eccellenza Mons. Josef Clemens, ha celebrato la Santa Messa sabato mattina 12 maggio presso la sede del Convegno, al Summit Hotel di Roma.

Card. Stanisław Ryłko - Roma, 11 maggio 2012 - Omelia della Celebrazione di ringraziamento per il riconoscimento pontificio della Comunità Cattolica Shalom
Omelia di S.E. Mons. Josef Clemens nella Concelebrazione eucaristica in occasione del 30o anniversario di fondazione della Comunità «Shalom»


© Copyright 2011-2015  Pontificio Consiglio per i Laici | Mappa del Sito | Link Utili | Contatti