Riscoprire la Confermazione

riscorprire-la-confermazione

Al centro dei lavori della diciottesima Assemblea plenaria del Pontificio Consiglio per i Laici [di cui il presente volume raccoglie gli atti], è stata l'importanza della Confermazione nella vita dei cristiani. 

La riflessione su questo sacramento ha costituito il proseguimento ideale di quella sul Battesimo avvenuta nel corso della precedente Assemblea plenaria e rappresenta un'ulteriore tappa della riscoperta dei sacramenti dell'iniziazione cristiana.

I sacramenti dell'iniziazione avevano grande rilievo nella vita dei cristiani dei primi secoli, la cui esperienza di fede era incentrata sul culto liturgico e sulla tipologia biblica. Ci sono testimonianze che nei primi secoli dell'era cristiana sia nella catechesi che nella predicazione un posto importante era occupato dall'insegnamento mistagogico. Perché la vita dei primi cristiani era imperniata sul culto. E il culto non era considerato come un insieme di riti per santificare la vita mondana. I sacramenti erano intesi come eventi essenziali dell'esistenza cristiana, e dell'esistenza stessa, come un prolungamento delle grandi opere di Dio nel Vecchio e nel Nuovo Testamento. 

Il sacramento della Confermazione richiama immediatamente l'idea del laico chiamato a confessare la fede.... Alle soglie del terzo millenio, "confessori" saranno quanti cercheranno quella santità che dovrebbe informare la vita accademica, la politica, l'economia, il lavoro, il matrimonio e la famiglia.

Per il "confessore laico", il mistero del suo Battesimo e della sua Confermazione esige che il mistero pasquale plasmi ogni cosa dal di dentro -leggi, costumi, sforzi, persino gli svaghi. L'autocomprensione dell'uomo in Gesù Cristo è il nucleo dell'antropologia del "confessore laico" perché attraverso il Battesimo il cristiano è stato unito a Cristo in una morte uguale alla sua.

Come il Battesimo è il sacramento della rigenerazione, così la Confermazione è il sacramento della perfezione cristiana. ... Un "confessore laico" diverrà acutamente consapevole di una legge fondamentale della storia del mondo postcristiano: quanto più proclamerà Cristo come luce del mondo, pane della vita, ressurrezione e vita, via, verità e vita, buon pastore, tanto più lui stesso incontrerà una opposizione determinata e tanto più si moltiplicheranno contro di lui gli attacchi di Satana. Quanto più l'amore di Gesù per noi si manifesta, tanto più forte diventa la resistenza. 

La Confermazione è quindi strettamente collegata alla capacità di confessare la propria fede.

Offrendo ai lettori i frutti di questo lavoro, il Pontificio Consiglio per i Laici auspica che nel rimeditare, dopo quello del sacramento del Battesimo, il significato del sacramento della Confermazione, ogni fedele di Cristo vi riscopra la chiamata ad appartenere al Signore e a crescere nella capacità di testimoniare nel mondo scristianizzato di oggi la novità della propria vita.

 

Dalla Prefazione al volume di S.Em. il Cardinale James Francis Stafford

Presidente del Pontificio Consiglio per i Laici

 

Riscoprire la Confermazione, Atti della XVIII Assemblea plenaria, 27 febbraio-2 marzo 1999, Libreria Editrice Vaticana 2000 (€ 10,00).

© Copyright 2011-2015  Pontificio Consiglio per i Laici | Mappa del Sito | Link Utili | Contatti