I movimenti ecclesiali e le nuove comunità si stringono attorno a Benedetto XVI

pentecoste1996

La notizia della rinuncia del Santo Padre, Benedetto XVI, ha suscitato, tra i fedeli dei movimenti ecclesiali e delle nuove comunità, un sentimento unanime di gratitudine per gli insegnamenti ricevuti e per la sollecitudine paterna con la quale si sono sentiti accompagnati in questi quasi otto anni di pontificato.

In molti dei siti ufficiali delle associazioni e dei movimenti riconosciuti dal Pontificio Consiglio per i Laici sono stati pubblicati messaggi di ringraziamento e di vicinanza al Santo Padre che si appresta a concludere il suo ministero petrino.

Maria Voce, presidente del movimento dei Focolari, ad esempio ha scritto: «Santità, vorremmo che ci sapesse al Suo fianco, in profonda e continua preghiera per la nuova fase che si apre ora nella Sua vita e nella vita della Chiesa. Le vogliamo e Le vorremo sempre bene!».

In un comunicato ufficiale pubblicato sul suo sito, la Comunità di Sant’Egidio si dice «vicina, con affetto filiale, al Papa Benedetto XVI». Nello stesso testo la Comunità esprime «la gratitudine per l’amore per la Parola di Dio, la predilezione per i poveri, l’insegnamento autorevole e la mitezza che hanno caratterizzato gli anni del pontificato».

Per i rappresentanti dei movimenti ecclesiali e delle nuove comunità il gesto di papa Benedetto va letto alla luce della fede. Don Julián Carrón, presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione, ha dichiarato ad esempio che: «il gesto del Papa è un richiamo potente a rinunciare a ogni sicurezza umana, confidando esclusivamente nella forza dello Spirito Santo».

Anche per Laurent Landete, moderatore della Comunità dell'Emmanuel, la scelta di papa Benedetto va letta in maniera spirituale: «essa manifesta la volontà di non appropriarsi della propria missione e porterà frutti nel futuro della Chiesa».

Ma il sentimento che prevale è quello della gratitudine che viene espresso in molteplici lettere, comunicati e video, pubblicati sui rispettivi siti web. Sono rappresentative di tale attitudine le parole di madre Elvira della Comunità del Cenacolo che scrive «Carissimo Santo Padre, ci permetta di unire la nostra semplice voce al coro che dalla Chiesa e dal mondo, dopo l’annuncio sorprendente da Lei dato ieri, si è levato da ogni parte. Vogliamo, con i nostri poveri ma sinceri cuori, essere teneramente accanto al Suo cuore di Padre in questo momento per dirLe semplicemente un immenso “GRAZIE” per tutto ciò che ci ha donato in questi anni e per confermarLe che “LE VOGLIAMO BENE”; in questo momento, ci permetta di dirglieLo, ancora di più!».

Altre dichiarazioni:

- Il Cammino Neocatecumenale eternamente grato al Santo Padre (Zenit.org)

- ICCRS President on Pope Benedict XVI's Resignation (YouTube)

- Il Focolare della Madre ringrazia Papa Benedetto XVI

- Lettera della Catholic Fraternity al Santo Padre

Tag Cloud

© Copyright 2011-2015  Pontificio Consiglio per i Laici | Mappa del Sito | Link Utili | Contatti