Servizio Missionario Giovani

pace

DENOMINAZIONE UFFICIALE

Servizio Missionario Giovani 

 

DENOMINAZIONE CORRENTE

SERMIG

 

FONDAZIONE

1964

 

STORIA

Il SERMIG nasce per iniziativa di Ernesto Olivero il quale – con la moglie e alcuni giovani – fonda, presso l’Ufficio Missionario Diocesano di Torino, un gruppo a sostegno  dei missionari con lo scopo di eliminare la piaga della fame in un mondo «che potrebbe sfamare trenta, quaranta miliardi di persone e che invece ne fa morire di fame trentamila ogni giorno». Negli anni caldi della contestazione  sessantottesca, il gruppo non si lascia travolgere dalla rabbiosa denuncia politica, e matura la convinzione che Gesù Cristo basta e che il Vangelo non ha bisogno di elemosinare dalle ideologie i germi vitali per cambiare il mondo. Con l’incoraggiamento del cardinale Michele Pellegrino, allora Arcivescovo di Torino, e di Giorgio La Pira, figura determinante della sua storia, il SERMIG da gruppo di lavoro si  avvia a divenire comunità di vita, che fonda il proprio impegno sull’incontro con Dio nella preghiera, sul confronto con la sua Parola, sulla “restituzione” ai fratelli poveri di ciò che si ha in più di tempo, professionalità, cultura, beni materiali e spirituali, per il loro sviluppo e la difesa della loro dignità. Nel 1983 viene consegnato al SERMIG l’Arsenale militare di Torino, una ex fabbrica d’armi, ristrutturata con il contributo di migliaia di persone (professionisti, ingegneri, architetti, imprese edili), oggi Arsenale della Pace e Casa della Speranza per i diseredati. Nel 1997 l’impegno dei membri del SERMIG a essere costruttori di pace e di speranza viene suggellato dal gemellaggio di fraternità di intenti con il Sacro Convento di San Francesco in Assisi, per sottolineare la volontà di condividere l’eredità spirituale del Santo.

 

IDENTITÀ

Nato come gruppo di giovani per aiutare i più poveri, il SERMIG punta a formare i giovani ai valori della solidarietà, della giustizia e della pace, prestando un’attenzione privilegiata all’infanzia  e alla gioventù abbandonate. Cuore del SERMIG è la Fraternità, strutturata in piccole comunità costituite da uomini e donne, celibi e sposati, che vivono a contatto con i problemi della gente, e la cui spiritualità è radicata nella Parola di Dio come fondamento, nella preghiera come linfa vitale, nella speranza come carisma, nella “restituzione” come dono di sé in comunione profonda con la Chiesa. Alcuni di essi, sentendo una particolare chiamata a lasciare tutto, dopo un periodo di preparazione pronunciano un sì senza condizioni a una “regola” o “proposta di vita”, ispirato al sì di Maria; vivono il celibato in fraternità; abitano negli Arsenali della Pace e diventano, anche a livello giuridico, responsabili dell’associazione. Il SERMIG persegue i propri fini mediante la creazione di strutture per scopi determinati, la realizzazione di  missioni di pace, l’organizzazione di settimane di formazione.

 

STRUTTURA

L’organigramma del SERMIG comprende l’Assemblea dei membri, che si riunisce una volta all’anno e delibera sull’attività della Fraternità e sulla nomina del suo Consiglio; il Consiglio della Fraternità, che ha una funzione di governo ed è composto da cinque a sette membri compresi il Presidente, il Vicepresidente, il Tesoriere e il Segretario; il Consigliere ecclesiastico; il Collegio degli anziani; il Collegio dei sindaci. Dell’associazione si può far parte come membri effettivi, persone che vi aderiscono dopo un cammino di formazione con un impegno formale, e come membri associati.

 

DIFFUSIONE

Il SERMIG, che conta 52 membri effettivi e 176 membri associati, è presente in 3 Paesi così distribuiti: Europa (1), Medio Oriente (1), Sudamerica (1). Alle sue attività aderiscono circa 6.000 volontari.

 

OPERE

Oltre all’Arsenale della Pace a Torino, il SERMIG gestisce l’Arsenale della Speranza a San Paolo del Brasile e l’Arsenale dell’Incontro ad Amman, in Giordania; promuove interventi di sviluppo e aiuti di emergenza in Italia e all’estero, affidati alla CIS (Cooperativa internazionale per lo sviluppo) e al Gruppo RE.TE (Restituzione tecnologica); ha dato vita ai Centri come noi, per l’accoglienza notturna dei disagiati, a centri di accoglienza residenziale per persone in difficoltà che desiderano cambiare vita, a centri medici per persone che non possono usufruire del Servizio sanitario nazionale. Tra le iniziative rivolte ai giovani con obiettivi formativi, il Laboratorio del suono e la Scuola per artigiani restauratori.

 

PUBBLICAZIONI

Nuovo Progetto, rivista mensile.

 

SITO INTERNET

http://www.sermig.org

 

SEDE CENTRALE

SERMIG

Arsenale della Pace

Piazza Borgo Dora, 61 - 10152 Torino

Tel. [+39]011.4368566 - Fax 011.5215571

E-mail: sermig@sermig.org

Eventi


© Copyright 2011-2015  Pontificio Consiglio per i Laici | Mappa del Sito | Link Utili | Contatti