Foyers de Charité

DENOMINAZIONE UFFICIALE

Foyers de Charité

 

FONDAZIONE

1936

 

STORIA

I Foyers de Charité nascono dall’incontro di Marthe Robin (1902-1981) con Georges Finet, sacerdote che diverrà suo padre spirituale. Marthe Robin, malata dall’età di 16 anni, vive l’offerta e l’abbandono alla volontà di Dio affidandosi a Maria. Dal 1930 prega incessantemente per l’apertura a Châteauneufde- Galaure, suo luogo natale, di una scuola cattolica, alla quale negli anni 1940-1948 segue la fondazione del Foyer di Luce, Carità e Amore, centro per ritiri spirituali aperti a tutti, che sarà il primo dei numerosi Foyers de Charité che dalla Francia si diffondono nei diversi continenti. Il 1° novembre 1986 il Pontificio Consiglio per i Laici decreta il riconoscimento dell’opera dei Foyers de Charité come associazione internazionale di  fedeli di diritto pontificio.

 

IDENTITÀ

I membri dei Foyers de Charité sono laici – uomini e donne – e sacerdoti che, chiamati a vivere secondo lo spirito delle beatitudini al servizio dell’evangelizzazione, operano con tutta la Chiesa per rivelare Cristo, luce del mondo, e il suo messaggio di salvezza. Sempre nello spirito delle beatitudini, essi mettono in comune i propri beni materiali, intellettuali e spirituali. Il processo educativo dei membri punta a formarli per la missione e a renderli responsabili dell’unità e del dinamismo dell’opera. La formazione avviene all’interno della comunità e implica incontri personali con i responsabili (sacerdoti e laici), riunioni comunitarie, corsi di studio su Sacra Scrittura, teologia, liturgia, catechesi, animazione liturgica. Tra le attività formative, svolgono un ruolo fondamentale i ritiri spirituali aperti a tutti, che sono una sintesi di fede e vita cristiana nella fedeltà alla Parola di Dio e al magistero della Chiesa. I ritiri, animati dai laici, sono guidati dal sacerdote responsabile del Foyer. Inoltre, presso il Foyer di Châteauneuf-de-Galaure si tiene ogni anno un corso di formazione della durata di un mese finalizzato all’approfondimento della conoscenza dell’opera, del suo carisma e del suo funzionamento.

 

STRUTTURA

Nucleo dell’opera e cuore della comunione e della collaborazione fra tutti i Foyers de Charité esistenti è il Foyer di Châteauneuf-de-Galaure, Foyer- entro, il cui sacerdote responsabile è al tempo stesso responsabile dell’insieme dei Foyers sparsi nel mondo. Ogni Foyer de Charité – comunità di vita – è costituito da un sacerdote e da membri laici, e vive inserito nella Chiesa diocesana e in comunione con la Chiesa universale. I membri di tutti i Foyers si radunano annualmente in spirito di famiglia, per condividere le rispettive esperienze ed elaborare insieme progetti per la crescita dell’opera. Nel corso dell’Assemblea generale convocata ogni cinque anni dal sacerdote responsabile del Foyer-Centro, si procede all’elezione della metà dei membri del Consiglio centrale e si decidono i maggiori orientamenti spirituali e apostolici dell’opera. La vita dei Foyers de Charité è sostenuta da una rete di amici che, insieme ai membri dei Foyers e ai partecipanti ai ritiri spirituali, formano il cosiddetto “Foyer allargato” che testimonia la luce, la carità e l’amore di Cristo nel mondo intero.

 

DIFFUSIONE

L’opera conta 75 Foyers ed è presente in 41 Paesi così distribuiti: Africa (17), Asia (5), Europa (7), Medio Oriente (1), Nordamerica (5), Sudamerica (6).

 

OPERE

I Foyers de Charité gestiscono case di accoglienza per ragazzi in difficoltà o con handicap e per bambini abbandonati, scuole, case per anziani, un centro spirituale diocesano, dispensari, una tipografia, radio religiose locali, mense per i poveri.

 

PUBBLICAZIONI

L’alouette, rivista bimestrale.

 

SITO INTERNET

http://www.foyer-chateauneuf.com

 

SEDE CENTRALE

Foyer de Charité 

B.P. 11

85, rue Geoffroy de Moirans

26330 Châteauneuf-de-Galaure (Francia)

Tel. [+33]4.75687900 - Fax 4.75686691

E-mail: foyer.de.charite.chateauneuf@wanadoo.fr

 



© Copyright 2011-2015  Pontificio Consiglio per i Laici | Mappa del Sito | Link Utili | Contatti