Federazione Internazionale Farmacisti Cattolici

DENOMINAZIONE UFFICIALE

Federazione Internazionale Farmacisti Cattolici 

 

SIGLA

FIPC (Fédération Internationale des Pharmaciens Catholiques)

 

FONDAZIONE

1950

 

STORIA

I primi passi per la creazione della FIPC risalgono agli anni Trenta e si devono all’iniziativa delle associazioni di farmacisti cattolici di Belgio e Francia. La Federazione nasce ufficialmente in occasione del Congresso che, nel 1950, riunisce a Roma oltre 500 farmacisti cattolici appartenenti a diverse associazioni nazionali, all’epoca spesso denominate “Società dei Santi Cosma e Damiano” o “Società di Sant’Alberto Magno” (patroni dei farmacisti). Riconosciuta dalla Santa Sede come organizzazione internazionale cattolica, la FIPC è membro della Conferenza delle OIC e della Commissione “Sanità” della medesima. In quanto Ong, ha statuto consultivo presso l’Oms ed è in collegamento con l’Unicef, il Consiglio d’Europa e l’Unione Europea. La FIPC ha inoltre contatti con la Federazione farmaceutica internazionale e sviluppa azioni concertate con i medici cattolici della FIAMC (vedi pag. 143) e con le infermiere cattoliche del CICIAMS (vedi pag. 79).

 

IDENTITÀ

Organo di riflessione e di azione, la FIPC punta a situare nell’ottica della fede cristiana tutte le questioni attinenti alla professione dei farmacisti; sostiene la creazione di associazioni di farmacisti cattolici nei Paesi dove non esistono; rappresenta tali associazioni presso le autorità ecclesiastiche e presso gli organismi internazionali della sanità o gli enti che operano nell’ambito della sanità, dell’economia e dell’etica della sanità, della formazione dei farmacisti; nel rispetto della dignità della persona umana e avvalendosi dell’aiuto e della consulenza di professionisti costantemente aggiornati, si adopera perché i medicinali siano ovunque alla portata di tutti. La FIPC, che si è dotata di un Comitato di bioetica, sviluppa programmi di accesso ai farmaci salvavita; dà impulso alla formazione etica dei farmacisti; lavora per sensibilizzare alla necessità di Scuole di applicazione e di formazione farmaceutica. Momenti formativi importanti per i membri delle associazioni affiliate sono i congressi internazionali e le giornate di studio lanciate a livello nazionale.

 

STRUTTURA

Organo supremo della FIPC è il Consiglio internazionale – composto dai membri titolari e dai membri corrispondenti – che costituisce l’Assemblea generale dell’associazione, della quale fissa i programmi. Responsabile dell’attuazione delle decisioni del Consiglio internazionale è il Comitato esecutivo, costituito da Presidente, uno o più Vicepresidenti, Segretario generale, Tesoriere, Assistente ecclesiastico. I cosiddetti Ambasciatori della FIPC (di norma Presidenti di associazioni nazionali), sono designati come tali, in vista di una maggiore diffusione della Federazione in Africa, America Latina, Europa dell’Est. Alla FIPC si può aderire come membri titolari, membri corrispondenti, membri benefattori.

 

DIFFUSIONE

La FIPC conta una cinquantina tra associazioni membri titolari e membri corrispondenti, che sono presenti in 36 Paesi così distribuiti: Africa (8), Asia (3), Europa (16), Medio Oriente (1), Nordamerica (4), Oceania (1), Sudamerica (3).

 

OPERE

La FIPC non gestisce opere proprie. Sono piuttosto le associazioni nazionali a essa affiliate a farsi promotrici di iniziative concrete per rispondere alle esigenze delle fasce più bisognose delle popolazioni dei rispettivi Paesi, a impegnarsi nello studio di questioni bioetiche in collaborazione con istituti universitari, a collaborare con organizzazioni di aiuto e assistenza al Terzo mondo. Tra le loro opere più significative: l’Orbi-Pharma, creata dall’associazione belga per la fornitura di farmaci essenziali ai Paesi in via di sviluppo; la Cameroon Bioethic Society, prima società di bioetica in Africa, costituita per iniziativa dell’associazione camerunese.

 

SEDE CENTRALE

Fédération Internationale des Pharmaciens Catholiques

Square Vergote 43 - 1030 Bruxelles (Belgio)

 

Indirizzi postali:

Phn Alain Lejeune

Président de la FIPC

12, rue du Berceau (Marbais) -1495 Villers-la-Ville (Belgio)

Tel. [+32]71.877145 - Fax 71.875040

 

Ap. Ann Janssens

Secrétaire Générale de la FIPC

Bosdorp 180 -9190 Stekene (Belgio)

 



© Copyright 2011-2015  Pontificio Consiglio per i Laici | Mappa del Sito | Link Utili | Contatti