Incontrare Dio nel cuore della città

logoplenaria

Incontrare Dio nel cuore della città

XXVII Assemblea plenaria del Pontificio Consiglio per i Laici

Roma, 5 -7 febbraio 2015
Centro Congressi Villa Aurelia

 

Incontrare Dio nel cuore della città. Scenari dell’evangelizzazione per il terzo millennio” sarà il tema della XXVII Assemblea plenaria del Pontificio Consiglio per i Laici che si terrà a Roma dal 5 al 7 febbraio. Da Paolo VI a papa Francesco, passando per Giovanni Paolo II, nel Magistero ordinario della Chiesa è avvertibile un interesse crescente per la questione dell’urbanizzazione. Una citazione per tutte:

“Oggi l’immagine della missione ad gentes sta forse cambiando: luoghi privilegiati dovrebbero essere le grandi città, dove sorgono nuovi costumi e modelli di vita, nuove forme di cultura e comunicazione, che poi influiscono sulla popolazione. È vero che la ‘scelta degli ultimi’ deve portare a non trascurare i gruppi umani più marginali e isolati, ma è anche vero che non si possono evangelizzare le persone o i piccoli gruppi, trascurando i centri dove nasce, si può dire un’umanità nuova con nuovi modelli di sviluppo” (Giovanni Paolo II, Redemptoris Missio, n. 37b).

Per papa Francesco, che, da Arcivescovo di Buenos Aires, aveva dedicato al tema un importante intervento poi pubblicato nel volume “Dio nella città”, la pastorale urbana è centrale, come si evince leggendo i numeri 71-75 dell’esortazione apostolica Evangelii gaudium. Dal 2007 secondo l'ONU la popolazione urbana ha superato quella rurale e nel 2050 più del 70% della popolazione mondiale vivrà nei centri urbani. Si tratta di un fenomeno senza precedenti nella storia dell’umanità che rappresenta per la Chiesa un kairos, un’“ora di grazia” foriera di nuove culture, di ricche potenzialità, ma al contempo una fonte di criticità e di sfide. L'obiettivo dell'Assemblea Plenaria è quello di guardare a questo complesso e gigantesco processo con gli occhi della fede. Infatti, anche se all’apparenza la città moderna secolarizzata, paga del suo benessere, delle sue ricchezze e delle sue conquiste tecnologiche, sembra aver definitivamente messo Dio in panchina e derubricato la fede a mero fatto privato, all’osservatore attento non sfugge che, nel cuore di molti uomini e donne di città, non si è mai sopita la ricerca di senso, la sete di Dio: con Garaudy gridano: “Dateci la trascendenza!”.

In particolar modo, le numerose “periferie geografiche ed esistenziali” che appartengono stabilmente al codice genetico stesso della grande città, scuotono la Chiesa e la spingono oggi più che mai nella direzione di una conversione pastorale e missionaria affinché diventi una Chiesa in uscita, abitata da una salutare inquietudine per Dio e per l’uomo.

Con l’aiuto di esperti – sociologi, biblisti, pastoralisti, pastori e laici competenti –, indagheremo la realtà urbana di ieri e di oggi per capirne le dinamiche, i linguaggi, le opportunità e le debolezze. Lo faremo con lo scopo di delineare gli scenari di una nuova evangelizzazione. Rileveremo insieme le coordinate attuali della pastorale urbana soffermandoci sulla parrocchia di città; sull’estetica della “geografia della grazia” nel contesto urbano; sugli agenti pastorali, e più in particolare sulla figura dei laici, cristiani e cittadini, presi singolarmente o in gruppo. Mediteremo sui percorsi capaci di aiutare l’uomo di città a scoprire e a incontrare il Signore che ci precede nella città degli uomini. Parleremo dell’incontro come strategia da attuare per comunicare Dio nel cuore della città. Sentiremo le testimonianze di coloro che hanno fatto della città il loro campo di apostolato prediletto. La nostra riflessione avrà il suo ancoraggio nella Bibbia, che ci svelerà le ambiguità che da sempre accompagnano la città, ma soprattutto ci aiuterà a coglierne il significato profondo quale locus teologico, terreno dove si gioca la Storia della Salvezza e luogo dove il cristianesimo stesso nasce.

Si tratta della prima assemblea dopo la nomina dei nuovi Membri e Consultori del dicastero da parte di papa Francesco. Sarà, pertanto, un’occasione per fare conoscenza e per rafforzare la comunione. I nuovi nominati saranno introdotti alla natura del dicastero, alle sue attività, e al loro ruolo proprio.

Tag Cloud

© Copyright 2011-2015  Pontificio Consiglio per i Laici | Mappa del Sito | Link Utili | Contatti