wyd_home
  • Una diversa dall'altra

    Pubblichiamo il testo dell'articolo del sotto-segretario del Pontificio Consiglio per i Laici, mons. Miguel Delgado Galindo, apparso sull'Osservatore Romano del 19 agosto 2016. Una diversa dall'altra Continua il pellegrinaggio delle giornate mondiali Non c’è una giornata mondiale della gioventù uguale alle altre. Ogni gmg ha avuto una connotazione particolare, che l’ha resa unica e irripetibile, a cominciare dalle persone che vi hanno partecipato. Quest’anno, nel venticinquesimo anniversario di quella tenutasi a Częstochowa nell’estate del 1991, la gmg è tornata in Polonia. La trentunesima, che si è conclusa lo scorso 31 luglio con la messa celebrata da Papa Francesco al campo della Misericordia a Brzegi, nei pressi di Wieliczka, nell’arcidiocesi di Cracovia, è stata caratterizzata dal... Continua
  • Memoria, coraggio, speranza per il futuro

    È trascorsa tranquilla la notte al Campus Misericordiae dove ieri sera oltre un milione di giovani ha partecipato alla veglia di preghiera con Papa Francesco. Alle prime luci dell’alba il Campus ha ripreso vita con la recita delle Lodi e le esibizioni musicali di numerosi artisti. Il Papa è arrivato alle 8.45 al Campus Misericordiae, e come primo atto ha benedetto la nuova struttura della Caritas qui situata, inaugurata pochi mesi fa. Il Santo Padre ha poi iniziato il girodi tutti i settori del Campus con la “papamobile”, tra il grande entusiasmo dei giovani. Alle 10 inizia la Santa Messa con il saluto del cardinale Stanislaw Dziwisz, arcivescovo di Cracovia: “Hanno vegliato tutta la notte, si sono incontrati per testimoniare la gioia del Vangelo”, ha esordito il cardinale riferendosi... Continua
  • “Gesù, sorgente di misericordia"

    Oggi è la giornata della Veglia, del lungo incontro con i giovani a Campus Misericordiae, ma è anche il giorno di Lagieniwcki, luogo di Santa Faustina Kowalska. Al nuovo santuario della Divina Misericordia il Papa ha passato la Porta della Misericordia, confessando poi otto ragazzi, in lingua italiana, francese e spagnola. Prima di entrare nella chiesa del santuario, il Papa si è affacciato dalla balaustra esterna al piano superiore e ha salutato le migliaia di giovani che lo hanno atteso fin dalle prime ore della mattina. Quindi il trasferimento al poco distante Centro San Giovanni Paolo II, dove ha celebrato una Messa per il clero polacco, a cui ha ripetuto il “grande invito” di San Giovanni Paolo II: “Aprite le porte!”. “Nella nostra vita di sacerdoti e consacrati può esserci... Continua
  • La crudeltà non è finita ad Auschwitz

    “Arbeit mach frei”. È la porta di ingresso degli orrori più famosa nel mondo, dove furono sterminati milioni di ebrei. Il Papa vi è passato questa mattina, terzo Papa a varcarne i cancelli dopo Giovanni Paolo II, figlio della Polonia, e Benedetto XVI, figlio della Germania. Papa Francesco, il primo Papa latinoamericano della storia, a differenza dei suoi predecessori ha scelto il silenzio. Non pronuncia parole, ma fa gesti molto significativi: sosta un quarto d’ora in preghiera all’ingresso del campo, bacia il palo delle impiccagioni, moderna croce per tanti suppliziati, incontra undici sopravvissuti e si sofferma con ognuno di loro, infine prega ancora, da solo, nella cella che fu di padre Massimiliano Kolbe. Poi a Birkenau, altro omaggio silenzioso al monumento alle Vittime delle... Continua
  • “Lanciaci nell'avventura della misericordia!”

    È cominciata con un “fuori programma” la seconda giornata del viaggio del Papa in Polonia. Di buon mattino, prima di partire per Czestochowa, Francesco è andato a trovare il cardinale Franciszek Macharski, successore di Wojtyla sulla cattedra di Cracovia, molto amato dal popolo polacco, oggi gravemente ammalato. Quindi il viaggio al Santuario di Czestochowa, dove Papa Francesco ha sostato a lungo di fronte all'immagine della Madonna Nera ed ha poi celebrato - insieme a tutti i 130 vescovi polacchi e numerosissimi sacerdoti, alla presenza delle autorità polacche e di alcune centinaia di migliaia di fedeli - la Messa di ringraziamento per il 1050° anniversario del battesimo della Polonia. Durante la Messa c’è stata una piccola emozione: mentre il Papa stava incensando l’altare, c’era un... Continua
  • Viviamo insieme la GMG di Cracovia

    “Viviamo insieme la GMG di Cracovia!”:è il tweet lanciato questa mattina da Papa Francesco, pochi minuti prima della partenza per la Polonia. Ed ecco come è stata vissuta la giornata dai giovani a Cracovia. Un video, alcune testimonianze, la catechesi del vescovo designato e il dialogo con i giovani, per concludere poi con la Santa Messa. Dalla GMG di Cracovia le catechesi cui partecipano i pellegrini hanno cambiato il proprio formato. Sono iniziate questa mattina, con i giovani di tutto il mondo che hanno percorso le strade di Cracovia per raggiungere i luoghi loro assegnati. Gli americani si incontrano nella Tauron Arena, una grande struttura con 12.000 posti. Ad accoglierli alcuni volontari, sempre presenti ed attentissimi ad ogni necessità dei pellegrini. Altri gruppi si incontrano... Continua
  • Portate agli altri la fiamma della vostra fede

    In attesa di Papa Francesco, i giovani di tutto il mondo che ormai da qualche giorno sono a Cracovia e nei suoi dintorni aprono ufficialmente oggi la XXXI Giornata mondiale della gioventù: nella mattinata c’è tempo per gli incontri nazionali, per una visita al centro storico o alla  meravigliosa mostra “Maria Mater Misericordiae” al Museo Nazionale di Cracovia. Giunge la notizia dei terribili fatti di Rouen, che lascia tutti attoniti e in preghiera. L’arcivescovo della città francese, Mons. Lebrun, è qui a Cracovia, ma parte subito per essere vicino alle vittime e ai loro parenti. Dice: “Lascio qui centinaia di giovani che sono l’avvenire dell’umanità, quella vera. Domando loro di non arrendersi alle violenze e di diventare apostoli della civiltà dell’amore”. Nel pomeriggio, tutti i... Continua
  • Considerare il Creato come un dono meraviglioso di Dio

    La XXXI Giornata mondiale della gioventù “Beati i misericordiosi perché troveranno misericordia” inizierà ufficialmente domani con la S. Messa di apertura, ma il “vento di festa” ha ormai investito in pieno Cracovia: ogni angolo di questa bella città, dalla periferia al Wawel, il centro storico, è invaso dai suoni e dai colori dei pellegrini, ospitati ovunque, che hanno preso ormai possesso della grande e antica piazza del mercato, cuore della vita serale cittadina. In questo clima si è svolto oggi, presso l’Auditorium dell’Università Jagellonica, il convegno “Ecologia integrale. Laudato Si’ – I giovani protagonisti del cambiamento”, promosso dai ministeri dell’Ambiente italiano e polacco, dalla Università Papa Giovanni Paolo II di Cracovia, dalla Fondazione Giovanni Paolo II per i... Continua

Tag Cloud

© Copyright 2011-2015  Pontificio Consiglio per i Laici | Mappa del Sito | Link Utili | Contatti